10.12.07

La musica nel cuore - August Rush

Sabato sera, invece di rimanere a casa a studiare, sono andata al cinema. Ho visto questo film, intitolato "la musica nel cuore - August Rush". Diciamo che mi aspettavo un film un po' diverso, comunque quello che conta è che mi sia piaciuto, è stato molto toccante (io ho pianto quasi tutto il film, troppa musica, troppa musica). La storia parla di questo ragazzino, che dopo aver passato 11 anni in orfanotrofio scappa lasciandosi condurre dalla musica alla ricerca dei suoi genitore, e grazie a questa (la musica) riesce a ritrovarli. Ci sono dei passaggi nel film completamente irreali: ad esempio una ragazzina insegna al piccolo protagonista il nome delle note e gliele fa vedere posizionate sul pentagramma; beh questo ragazzino in mezza giornata inizia a scrivere musica, con crome semicrome, pause ecc. Ora tutto ciò è impossibile, non sarò mai stato un genio di musica, ma so che è impossibile. Penso che comunque questi particolari non contino: il fine, il tema principale del film è un'altro, il tema del film è la musica, o meglio la forza, la bellezza, il mistero (perchè no) della musica. La trama non è il massimo, ma il film mi ha preso, ti tiene incollato alla sedia e ti chiedi "come andrà a finire?".
Da vedere.
(p.s. questa non è la locandina italiana del film, bensì quella originale e francamente i più rappresentativa del film rispetto a quella italiana)

1 commento:

elena ha detto...

da come lo racconti sembra veramente un bel film...è una vita che nn vado al cinema...

Il libro dell'anno

Il mio libro 2012 è "Narciso e Boccadoro".......