5.8.08

Incontro d'estate - di T. Capote

Finito proprio ieri sera, ho fatto tardi di proposito per finirlo di leggere.

La Trama:
Grady McNeil è capricciosa e testarda come i suoi diciassette anni. Non ama le regole. Così quando i suoi genitori partono lasciandola sola nel lussuoso appartamento di New York, Grady si sente finalmente libera. Niente la obbliga più a tenere nascosta la sua relazione con Clyde Manzer, giovane veterano di guerra ebreo che lavora come parcheggiatore. Mentre l'estate avanza, calda e afosa, quella che all'inizio era solo un'attrazione fragile e ambigua, diventa un amore forte e profondo che imporrà a Grady scelte decisive per la sua vita di giovane donna. (tratto da IBS).

Ebbene erano mesi che avevo messo gli occhi su questo libro. Qualche giorno fa sono andata in libreria e mi sono detta "Ora è il momento giusto per leggerlo". Così ho aperto il salvadanaio con i miei risparmi e l'ho comprato. Libro intenso, bellissimo. Vorrei rovinare il finale, ma la sorpresa sta proprio lì quindi......beh leggetelo!
Bellissima l'evoluzione dei sentimenti dei personaggi principali, bellissima la storia, l'amore tra i protagonisti, i personaggi tracciati. Non so di che genere di romanzo si tratta, non direi proprio sentimentale, ma non direi nemmeno psicologico, non lo so catalogare. So solo che mi ha fatto piangere in un paio di punti per l'intesità di quanto descritto. So che la protagonista un po' mi ricorda me, nel suo modo d'agire, nel suo modo di pensare, nel suo modo di non decidere. So che è stato migliore di come me l'aspettavo. E so anche che mi piace come scrive Capote.

1 commento:

elly ha detto...

quasi quasi lo compro pure io!!!

Il libro dell'anno

Il mio libro 2012 è "Narciso e Boccadoro".......